Gli alibi e i demeriti- L'eliminazione della Juventus dalla Champions League a Istanbul

Gli alibi e i demeriti (di Carlo Buonerba)
Tre mosse per non passare. Mancanza di coraggio contrariamente alle dichiarazioni della vigilia la Juve in Turchia, con tutti i se e i ma che si possono avallare, ha cercato il pareggio, un campo vergognoso, e una federazione (l’UEFA) incapace di decidere.
Questa la dura realtà dopo l’indecoroso spettacolo andato in scena in questa due giorni ad Istanbul. Un, due, tre Sneijder! La neve, il ghiaccio, il campo arato solo da una parte (quella dove attaccavano i turchi) e così la triste galleria delle disfatte bianconere si arricchisce di un altro episodio: dopo la piscina di Perugia in Serie A, dopo la neve contro il Lech Poznań in Europa League, ora il ghiaccio e la grandine contro il Galatasaray in Champions. Una partita di non calcio che dovrà davvero far riflettere i geni della Uefa, capaci di diramare un orario (poi cambiato nuovamente) per continuare il match senza nemmeno avere interpellato la federazione turca, un pasticciaccio da periferia del calcio e non da un organo che si vanta di poter insegnare e legiferare in tutta l’Unione Europea. Un vero disastro per chi come il sottoscritto ama il calcio e la sportività prima di tutto, non per cercare alibi poiché i ragazzi di Conte (e il mister medesimo) hanno sbagliato troppo in questa annata europea però che partite dal valore emozionale di prestigio ed economico come questa vengano disputate su un teatro così vergognoso come quello di Istanbul è un qualcosa forse anche romantico, ma un qualcosa che in quest’era milionaria con società come la Juve, quotate in borsa, non ci si può più permettere.... - Per leggerlo nella sua interezza andare nel link sottostante...See more at: https://www.juventibus.com/pillole.php?pillola=Gli_alibi_e_i_demeriti#sthash.CkZVDZAY.dpuf

 

 

www.juventibus.com/pillole.php?pillola=Gli_alibi_e_i_demeriti