Le nuove frontiere della Psicoanalisi, l'equilibrio tra psiche e corpo.

29.03.2013 16:10

Articolo pubblicato su "La Discussione" Agosto 2013

Articolo: Le nuove frontiere della Psicoanalisi, l'equilibrio tra psiche e corpo.

 

Quello andato in scena a Cereglio,  ridente paesino sulle colline bolognesi è molto più di uno stage sulla riflessologia plantare,  un vero e proprio tour de force riservato a Laureati in Psicologia o Medicina. Una due giorni full time,  20 ore complessive che possono cambiare la visione del proprio corpo pur in professionisti che fanno dello studio della psiche umana o della sua salute il loro mestiere.  L'assunto filosofico da cui è partito questo "viaggio", è quello di far combaciare e interagire una visione a 360° della psiche e della psicologia umana con una profonda conoscenza dei fenomeni sintomatici esplicati dal proprio corpo che altro non sono che una realizzazione fisica e reale delle gioie (desideri realizzati) o delle angosce (desideri irrealizzati ossia frustrazioni). La missione che il Dottor Alfredo Rapaggi, porta avanti ormai da molti anni (nelle tre sedi di „Mosaico Psicologie“ di Bologna, Napoli e Verona) è quella di fornire ai professionisti che lo seguono, una consapevolezza e una capacità di risoluzione dei propri conflitti interiori grazie all'utilizzo dei più differenti strumenti psicologici e di autoanalisi. Proprio  per questo motivo a Cereglio, si è parlato di riflessologia plantare con lo studio approfondito della "mappa" del piede, dove abbracciando anche la tradizione orientale dei chakra si è affrontato il tema della bioenergetica, importante strumento per comprendere la psiche umana attraverso la lettura e l'interpretazione del proprio corpo. L'atmosfera nella sala, in quella che un tempo era una scuola elementare e ora è divenuto un ostello, era magica. Al fondo sul palco rialzato il Dottor Rapaggi armonicamente impegnato a illustrare il „modus operandi“ per entrare sempre in maggiore sintonia con sé stessi, di poi gli "allievi" opportunamente "accoppiati" atti a mettere in pratica tramite l'uso sapiente dei massaggi un'interazione che potremmo definire una specie di complicità psicodinamica.

 

google.com/+CarloBuonerba