Coppa Italia, La Juve cancella il Verona. La stella di Giovinco torna a brillare.

16.01.2015 11:40

Nella Juventus che spazza via il Verona in Coppa Italia, brilla la stella di Sebastian Giovinco, autore di una doppietta e vero mattatore della serata: un gol su punizione a inizio match, uno su azione a fine primo tempo e il rigore procurato nella ripresa e realizzato da Morata. Ma le sorprese di questo giovedì non finiscono qui: dopo oltre 2 anni, Simone Pepe, osannato dal pubblico, torna titolare e forse si lascia dietro un tunnel lungo di infortuni e sfortuna. La Juve "due" è un fiume in piena e così nel 4-3-3 disegnato da Allegri, nella ripresa trova spazio, il giovanissimo Coman, che risponde presente e sigla un gol da applausi. 

Nessuna novità invece per Pogba, sempre più "marziano", oltre al goal numeri da vero fuoriclasse, e lo stadio pieno forse impaurito dall'ultima "sparata" del suo agente Raiola, (sul fatto che Paul difficilmente potrà restare a Torino anche la prossima stagione) canta tra speranza e scaramanzia:"non si vende Pogba". Certo che per continuare a vincere e magari provare a farlo realmente in Europa, campioni del genere servono eccome. Ma a tenere banco nella passeggiato contro il Verona è Giovinco, che tutti i media danno per sicuro partente. Allegri a fine partita dice che Sebastian non ha mai chiesto di essere ceduto. Vedremo, ma se lo spazio che il tecnico gli concede è solo quello della Coppa Italia, è impensabile che la formica atomica possa rinnovare.  Forse la rinascita di Giovinco, potrebbe davvero arrivare in extremis e convincerlo dopo 9 anni "intermittenti" di Juventus, a restare a Torino?